Skip to main content

L’individuo

  |  

Le sette trasformazioni della Leadership

I leader di successo sanno che devono sviluppare le proprie capacità di leadership in continuazione per poter gestire situazioni sempre più difficili. Tuttavia, alcuni leader, arrivati ad un certo punto della loro carriera, smettono di apprendere, il che significa che la loro progressione di carriera può essere messa in pericolo.


  |  

Basta dire che bisogna essere resilienti!

Ultimamente, sembra che la “resilienza” sia diventata la risposta universale, che va bene quasi per  tutto. Hai difficoltà a causa di un ambiente tossico? Basta essere resilienti. Hai difficoltà a seguire i tuoi figli a casa mentre lavori 50 ore settimanali durante una pandemia globale? Prova con un po’ di resilienza!


  |  

Lo Sviluppo Professionale Continuo: i vantaggi per l’azienda e per il lavoratore

Lo sviluppo professionale continuo (CPD) è un processo attraverso il quale le organizzazioni possono garantire lo sviluppo e il miglioramento continui delle capacità e delle competenze professionali di ogni singolo dipendente. Questo articolo esamina cosa comporta lo sviluppo professionale continuo, perché è importante e i vantaggi che può portare ai dipendenti e all’organizzazione nel suo complesso.


  |  

Tre competenze indispensabili per gestire il cambiamento

Oggi le aziende si trovano ad affrontare cambiamenti dirompenti, come i progressi nell’intelligenza artificiale (AI) e in altre tecnologie, il cambiamento dei comportamenti dei consumatori e altro ancora. Per prosperare in un mercato in continua evoluzione, è fondamentale che i leader siano pronti e preparati ad aiutare l’azienda ad affrontare il cambiamento in modo efficace. Dopotutto, la capacità di un’organizzazione di gestire il cambiamento è direttamente correlata alla sua leadership.


  |  

Uno strumento per i manager: il coaching informale

Il coaching dovrebbe essere una pratica comune per i manager. Aiuta a capire come le persone pensano al loro lavoro, alla loro carriera e ai loro rapporti con l’organizzazione. Può anche aiutare a migliorare i risultati di una persona e ad affrontare eventuali problemi prima che diventino troppo grossi.


  |  

Una presentazione efficace: consigli pratici per superare paure e blocchi

Nel corso della carriera, è molto probabile trovarsi a tenere numerose presentazioni. Sono un mezzo per trasmettere conoscenze, per vendere idee, prodotti e servizi e creare visibilità. Però tanti di noi hanno paura di fare presentazioni. Lasciamo che spesso che la paura oscuri il fatto che sono buone opportunità per impressionare il nostro capo, i nostri colleghi e i nostri clienti con le nostre conoscenze e competenze.


  |  

L’effetto “passante” e il bullismo sul posto di lavoro

La maggior parte di noi ha sperimentato l’effetto passante. Qualcuno molesta uno sconosciuto sul treno ma le altre persone presenti non intervengono. Oppure una persona cade in un affollato centro cittadino, ma nessuno lo aiuta. Gli psicologi chiamano questo fenomeno “effetto spettatore”. E non accade solo in pubblico, ma succede spesso anche sul posto di lavoro.


  |  

Come gestire il tempo? Qualche consiglio e due case studies

Potrebbe sembrare strano impiegare del tempo per approfondire la gestione del tempo, soprattutto se pensi che non ci siano abbastanza ore al giorno. La buona notizia è che è possibile fare una grande differenza usando alcune semplici tecniche di gestione del tempo, per essere più produttivi ed efficienti e probabilmente sentirsi molto meno stressati.


  |  

Uno strumento di auto-assessment: l’analisi SWOT

L’analisi SWOT è uno strumento classico che le organizzazioni utilizzano per analizzare la loro posizione strategica.

Incoraggia le aziende a esaminare i fattori esterni e interni che influenzano le prestazioni aziendali, identificare le loro migliori possibilità di successo (punti di forza e opportunità) e cosa dovrebbero fare attenzione lungo il percorso (punti deboli e minacce).


  |  

Lavorare in un ruolo emotivamente impegnativo e evitare il burnout

I ruoli emotivamente impegnativi sono più comuni di quanto si possa pensare e, se copri un ruolo di questo tipo, potresti aver riscontrato alcuni di questi problemi: sentirsi vuoti, emotivamente svuotati e disimpegnati dal lavoro, avere poca energia emotiva nel privato, sentirsi esausti…. Non solo questi tipi di ruoli sono impegnativi, ma possono minacciare la tua salute e il tuo benessere.


  |  

Un ambiente di lavoro basato sulla gentilezza

Quando è stata l’ultima volta che hai sorpreso qualcuno sul posto di lavoro? Hai inviato a qualcuno una nota di ringraziamento inaspettata o ti sei congratulato per il loro anniversario di lavoro sulla piattaforma di messaggistica della tua azienda?