Photo by Stephen Dawson on Unsplash

La grande riqualificazione: un estratto dal “Global Skills Report 2022” di Coursera

Il modo in cui lavoriamo sta cambiando, siamo tutti concordi.

L’automazione e le tecnologie digitali stanno rivoluzionando quasi tutti i settori, dall’agricoltura alla produzione. La pandemia di coronavirus ha trasformato ciò che le persone si aspettano dalla loro vita lavorativa. E l’instabilità globale e l’inflazione significano che un lavoro ben pagato e sicuro che porti a una crescita professionale a lungo termine è più importante che mai.

Queste trasformazioni stanno ridisegnando il mercato del lavoro mondiale.

Entro la metà di questo decennio, circa 85 milioni di posti di lavoro potrebbero scomparire, mentre altri 97 milioni ne prenderanno il posto. Nel mezzo di questi cambiamenti, può essere difficile sapere quali competenze debbano essere sviluppate dai lavoratori per rimanere all’avanguardia.

Nel rapporto 2022 di Coursera vengono presentati i dati degli oltre 100 milioni di persone che hanno utilizzato Coursera per apprendere nuove competenze e in particolare le tre delle aree di competenza ritenute più importanti: business, tecnologia e data science. Vengono mostrate le tendenze delle competenze a livello regionale e specifiche per paese.

Un primo dato significativo è quello relativo all’aumento del numero di persone registrate in tutto il mondo: sono passate dai 77 milioni del 2020 a più di 100 milioni nel 2021.

Ecco alcuni dei risultati principali:

Le competenze digitali sono il linguaggio condiviso dell’economia moderna.

Non tutti i lavoratori devono imparare a programmare, ma ogni lavoratore deve essere alfabetizzato nelle competenze digitali. Tre quarti dei lavoratori, in un recente sondaggio, hanno affermato di sentirsi impreparati per un lavoro nell’economia digital-first. Man mano che i lavoratori si riqualificano, le competenze più popolari nell’ultimo anno nei domini della tecnologia e della Data science, rispettivamente, sono state l’informatica teorica insieme a probabilità e statistica.

La partecipazione delle donne continua a crescere.

Il 47% delle persone iscritte ai corsi sono ora donne, rispetto al 45% dell’anno scorso e al 38% di due anni fa. In tutto il mondo, tuttavia, le donne che si impegnano nella formazione sono in ritardo nell’iscrizione alle materie STEM.

Il mondo in via di sviluppo ha avuto il più alto tasso di crescita degli studenti.

Mentre gli studenti sono cresciuti in ogni regione del mondo, l’Asia Pacifico e l’Africa subsahariana hanno registrato le variazioni percentuali più elevate. Gli studenti nei paesi in via di sviluppo hanno mostrato livelli relativamente alti di competenza nelle business skills, ma hanno ottenuto punteggi inferiori in tecnologia e Data Science.

Livelli più bassi di accesso a Internet significano livelli più bassi di competenza.

Internet può essere il grande equalizzatore, ma l’accesso a Internet non è uguale per tutti. I paesi nel 25% più basso del rendimento degli studenti avevano tassi di accesso a Internet medi del 54,2%, mentre quelli nel 25% più alto avevano tassi di accesso dell’83,6%.

I corsi sulle soft skills hanno avuto più studenti dai paesi sviluppati, mentre quelli sulle competenze digitali ne hanno avuto di più da quelli in via di sviluppo. Abilità come la narrazione e la resilienza avevano una sovrarappresentazione degli studenti provenienti da paesi ad alto reddito rispetto a Coursera nel suo insieme. Competenze come audit, mobile development e geovisualizzazione avevano una sovrarappresentazione degli studenti provenienti da paesi a basso reddito.

I trend nelle diverse aree del mondo

Gli Stati Uniti sono rimasti stabili nella classifica generale delle competenze, ma hanno perso terreno significativo nelle competenze di base della tecnologia e del Data Science. Nel rapporto dello scorso anno, gli studenti negli Stati Uniti si sono classificati al 29° posto nel mondo: una posizione che mantengono quest’anno. Tuttavia, mentre le loro competenze nell’ambito commerciale è aumentata, gli studenti negli Stati Uniti sono rimasti indietro rispetto ad altri paesi ad alto reddito in una serie di competenze chiave in tecnologia e Data Science, tra cui software engineering, cloud computing e matematica.

L’Europa guida il mondo in termini di competenze. Sette dei primi dieci paesi con i risultati migliori nel rapporto di quest’anno si trovano in Europa (Svizzera, Danimarca, Belgio, Olanda, Svezia, Germania, Bulgaria. L’Italia è quindicesima).

Le competenze in tecnologia e Data Science variano ampiamente nella regione Asia-Pacifico. Spinta da studenti che ottengono le migliori prestazioni al mondo in termini di competenze tecnologiche e di Data Science, l’Indonesia è salita di 39 posizioni nelle classifiche aggregate di quest’anno. Indonesia, Singapore e Giappone sono i soli paesi non europei nella top ten. Eppure, in altre parti dell’area, come ad esempio l’India, Taiwan e le Filippine, gli studenti sono balzati indietro nelle competenze digitali necessarie per alimentare la modernizzazione e la crescita.

Gli studenti hanno poi utilizzato Coursera per comprendere la pandemia: l’iscrizione a corsi che coprono argomenti relativi a epidemiologia, resilienza e gestione del rischio è ora quattro volte superiore rispetto a prima della pandemia.

Qui potete scaricare il report completo, in cui vengono analizzati nel dettaglio anche i dati per singola regione.

Tags: , , ,

Barbara Badiali

“La cosa importante è di non smettere mai di interrogarsi. La curiosità esiste per ragioni proprie. Non si può fare a meno di provare riverenza quando si osservano i misteri dell'eternità, della vita, la meravigliosa struttura della realtà. Basta cercare ogni giorno di capire un po' il mistero. Non perdere mai una sacra curiosità.” (Albert Einstein)

Mission

Vogliamo aiutare le aziende ad ottenere risultati migliori di business, supportando la crescita personale e professionale di manager e collaboratori, sviluppando l’innovazione, e ottimizzando le attività di execution e di implementazione della strategia.

Seguici su

LinkedIn
YouTube

© VisionMind® s.r.l. 2022 . p.iva/c.f. 06975870962

Privacy Policy . Cookie Policy . Preferenze Cookie