Say thanks 🙌 Give a shoutout to Pascal Swier on social or copy the text below to attribute. Photo by Pascal Swier on Unsplash

Rendere l’ambiente di lavoro piacevole e produttivo

Come sono i rapporti con i tuoi colleghi?

Secondo l’organizzazione Gallup, le persone che hanno un buon amico sul posto di lavoro hanno una probabilità sette volte maggiore di sentirsi ingaggiate nel proprio lavoro; pare che aumenti la possibilità di essere felici. Inoltre, buoni rapporti nell’ambiente professionale sono legati a un migliore coinvolgimento dei clienti e a un aumento dei profitti.

In questo articolo parleremo di perché è importante avere buoni rapporti sul lavoro, come costruirli e mantenerli e persino trovare modi per lavorare con persone con cui non si va d’accordo.

Perché avere buoni rapporti di lavoro?

Gli esseri umani sono per natura creature sociali. E se si considera che trascorriamo un terzo della nostra vita al lavoro, è chiaro che buoni rapporti con i colleghi renderanno il nostro lavoro più piacevole.

Più i colleghi sono a proprio agio l’uno con l’altro, più si sentiranno sicuri nell’esprimere opinioni, fare brainstorming e portare avanti nuove idee. Questo livello di teamwork è essenziale per abbracciare il cambiamento, creare e innovare. E quando le persone vedono i successi di lavorare insieme in questo modo, il morale e la produttività del gruppo aumentano vertiginosamente.

I buoni rapporti di lavoro danno anche la libertà. Invece di dedicare tempo ed energie alle relazioni negative, è possibile concentrarsi sulle opportunità, dall’acquisizione di nuovi affari allo sviluppo personale. E aiuterà anche a sviluppare la carriera, aprendo opportunità che altrimenti potrebbero sfuggire.

Definizione di una buona relazione

Un buon rapporto di lavoro richiede fiducia, rispetto, consapevolezza di sé, inclusione e comunicazione aperta. Esploriamo ciascuna di queste caratteristiche.

Fiducia: quando ti fidi dei membri del tuo team, puoi essere aperto e onesto nei tuoi pensieri e nelle tue azioni. E non devi perdere tempo o energie “guardandoti le spalle”.

Rispetto: i team che lavorano insieme con rispetto apprezzano il contributo reciproco e trovano soluzioni basate su intuizioni, saggezza e creatività collettiva.

Consapevolezza di sé: significa assumersi la responsabilità delle proprie parole e azioni e non lasciare che le proprie emozioni negative influiscano sulle persone intorno a noi.

Inclusione: non limitarsi ad accettare persone e opinioni diverse, ma accoglierle! Ad esempio, quando i tuoi colleghi offrono opinioni diverse dalle tue, considera le loro intuizioni e il loro punto di vista – o “aggiunte culturali” – nel tuo processo decisionale.

Comunicazione aperta: tutte le buone relazioni dipendono da una comunicazione aperta e onesta. Che tu stia inviando e-mail o messaggistica istantanea, o incontrandoti faccia a faccia o durante le videochiamate, più efficacemente comunichi con le persone intorno a te, meglio ti connetterai.

Quali rapporti di lavoro sono importanti?

Anche se dovresti cercare di costruire e mantenere buoni rapporti di lavoro con tutti, alcuni meritano un’attenzione particolare. Come il rapporto tra un capo e un dipendente. Gallup ha scoperto che l’impatto del comportamento di un manager può incidere fino al 70 per cento sul coinvolgimento del team.

Gli incontri individuali regolari consentono ai manager di costruire relazioni con i dipendenti. In questi momenti, si può mostrare come il lavoro di un individuo si adatta al “quadro più ampio” dell’organizzazione, comprenderne i punti di forza e aiutare a identificare le aree da sviluppare. Si può anche esplorare la gestione verso l’alto, per analizzare come il manager preferisce lavorare, anticipare le sue esigenze e adattare il proprio approccio per una relazione più fluida.

Si trae vantaggio anche dallo sviluppo di buoni rapporti di lavoro con gli stakeholder, cioè le principali parti interessate. Queste sono le persone che hanno un interesse nel tuo successo o fallimento, come clienti, fornitori e il tuo team. Creare un legame con loro ti aiuterà a garantire che i tuoi progetti – e la tua carriera – rimangano sulla buona strada. Un’analisi degli stakeholder ti aiuta a identificare chi sono queste persone in modo da poter dedicare tempo alla costruzione di queste partnership.

Come costruire buoni rapporti di lavoro

Come saprai, costruire stretti legami con le persone può richiedere tempo. Ma ci sono anche dei passi che puoi fare oggi per andare d’accordo con i tuoi colleghi.

  1. Identifica le tue esigenze di relazione

Sai di cosa hai bisogno di ricevere dagli altri? E sai di cosa hanno bisogno da te? Comprendere questi bisogni può essere determinante per costruire relazioni migliori.

  1. Sviluppa le tue abilità umane

Le buone relazioni iniziano con le buone capacità delle persone.

  1. Concentrati sulla tua intelligenza emotiva

L’intelligenza emotiva (EI) è la tua capacità di riconoscere le tue emozioni e capire meglio ciò che ti stanno dicendo. Sviluppando la tua IE, diventerai più abile nell’identificare e gestire le emozioni e i bisogni degli altri.

  1. Pratica l’ascolto consapevole

Le persone rispondono meglio a coloro che ascoltano veramente quello che hanno da dire. Praticando l’ascolto consapevole, parlerai meno e capirai di più. E diventerai presto noto come persona affidabile.

  1. Pianifica il tempo per costruire relazioni

Se possibile, potresti chiedere a un collega di uscire per una tazza di caffè veloce. Oppure fai una piccola gentilezza commentando il post su LinkedIn di un collega che ti è piaciuto leggere. Queste piccole interazioni richiedono tempo ma gettano le basi per una forte relazione.

  1. Gestisci i tuoi confini

Trova il tempo, ma non troppo! A volte, un rapporto di lavoro può compromettere la produttività, soprattutto quando un amico o un collega inizia a monopolizzare il tuo tempo. È importante stabilire i tuoi limiti e gestire quanto tempo dedichi alle interazioni sociali sul lavoro.

  1. Apprezza gli altri

Tutti, dal tuo capo allo stagista, vogliono sentire che il loro lavoro è apprezzato. Quindi, complimentati sinceramente con le persone intorno a te quando fanno qualcosa di buono. La lode e il riconoscimento apriranno la porta a ottimi rapporti di lavoro.

  1. Sii positivo

Concentrati sull’essere positivo. La positività è contagiosa e le persone gravitano intorno a coloro che le fanno sentire bene.

  1. Evita di spettegolare

I pettegolezzi possono rovinare i rapporti di lavoro. Se stai riscontrando un conflitto con qualcuno nel tuo gruppo, parla direttamente del problema. Spettegolare con altri colleghi non farà che esacerbare la situazione, accelerando la sfiducia e l’animosità.

Gestire rapporti di lavoro difficili

A volte, dovrai lavorare con qualcuno con cui non vai d’accordo. Con l’aumento degli spazi di lavoro virtuali, molti colleghi stanno beneficiando di un po’ di tempo a parte. Ma anche comunicare virtualmente può causare incomprensioni o tensioni.

Sebbene sia naturale evitare le persone che causano attrito, non è sempre fattibile. Quindi, ecco alcune tattiche per riparare o mantenere una relazione professionale in situazioni difficili:

  1. Rifletti sulla tua storia positiva. Se una buona relazione ha preso una brutta piega dopo un incidente, la ricerca mostra che riflettere sulle esperienze positive con un collega può rafforzare un legame rotto. Un’altra opzione è utilizzare un mediatore imparziale per colmare il gap e trovare una rapida risoluzione.
  2. Guarda a te stesso. Quando ci sentiamo negativi nei confronti di qualcuno, possiamo diventare impazienti, arrabbiarci e demotivare gli altri. E altri possono indirizzarci questo tipo di comportamenti negativi. Il Betari Box può aiutare a spezzare questo ciclo di conflitto, fermando questi atteggiamenti e comportamenti dannosi.
  3. Trova obiettivi reciprocamente vantaggiosi. Hai pensato che una relazione difficile potrebbe essere dovuta a uno squilibrio di potere?

Puoi utilizzare il modello delle strategie di potere del professor John Eldred per identificare eventuali obiettivi contrastanti o squilibri di potere e escogitare un metodo per comunicare meglio e migliorare la tua relazione.

Domande frequenti sui buoni rapporti di lavoro

Perché le relazioni sul lavoro sono importanti?

I buoni rapporti di lavoro renderanno il tuo lavoro più piacevole. Inoltre, i team affiatati sono più produttivi, il che libera tempo per innovare e concentrarsi sullo sviluppo personale. Le connessioni professionali che crei ti aiuteranno anche a promuovere la tua carriera.

Quali sono i tre principali rapporti di lavoro?

Dovresti costruire buone relazioni con tutti i tuoi colleghi. Ma concentrati sul tuo manager per rimanere coinvolto nel tuo lavoro, sui membri del team con cui lavori quotidianamente e su tutte le parti interessate influenzate dal tuo lavoro.

Che cos’è un rapporto professionale sul lavoro?

Un rapporto di lavoro professionale si basa sulla fiducia. I membri del team dovrebbero anche rispettarsi a vicenda ed essere inclusivi nel considerare opinioni diverse. L’autocoscienza e la comunicazione aperta sono fondamentali per far funzionare tutto questo.

 

Punti chiave

Costruire e mantenere buoni rapporti di lavoro ti renderà più coinvolto nel tuo lavoro, migliorerà il tuo potenziale di carriera farà crescere l’intero team.

Usa le seguenti strategie per costruire buoni rapporti di lavoro con i tuoi colleghi, manager, clienti e altre parti interessate:

  1. Identifica le tue esigenze di relazione
  2. Sviluppa le tue abilità umane
  3. Concentrati sulla tua intelligenze emotiva
  4. Pratica l’ascolto consapevole
  5. Gestisci i tuoi confini
  6. Pianifica il tempo per costruire relazioni
  7. Apprezza gli altri
  8. Sii positivo
  9. Evita di spettegolare

Alcuni rapporti di lavoro saranno più difficili di altri. Ma con il pensiero, il tempo e lo sforzo anche questi possono diventare reciprocamente vantaggiosi.

Tags: , ,

Barbara Badiali

“La cosa importante è di non smettere mai di interrogarsi. La curiosità esiste per ragioni proprie. Non si può fare a meno di provare riverenza quando si osservano i misteri dell'eternità, della vita, la meravigliosa struttura della realtà. Basta cercare ogni giorno di capire un po' il mistero. Non perdere mai una sacra curiosità.” (Albert Einstein)

Mission

Vogliamo aiutare le aziende ad ottenere risultati migliori di business, supportando la crescita personale e professionale di manager e collaboratori, sviluppando l’innovazione, e ottimizzando le attività di execution e di implementazione della strategia.

Seguici su

LinkedIn
YouTube

© VisionMind® s.r.l. 2022 . p.iva/c.f. 06975870962

Privacy Policy . Cookie Policy . Preferenze Cookie