Consigli pratici per fissare obiettivi che funzionino

Avete pensato a quello che vorrete fare nei prossimi cinque anni? Siete certi di quali siano i prossimi obiettivi per il vostro lavoro, al momento? Sapete cosa volete ottenere entro la fine della giornata?
Se volete avere successo, dovete necessariamente fissare degli obiettivi.

Senza obiettivi non avrete un focus o una direzione da seguire. Fissare degli obiettivi non permette solo di prendere controllo della propria vita; vi dà anche un punto di riferimento per capire se stiate realmente trionfando. Pensateci un momento: avere un milione di dollari in banca è l’unica prova del vostro successo se la vostra meta è diventare ricchi. Al contrario, se il vostro obiettivo è quello di praticare gesti di carità, tenere i soldi per sé stessi potrebbe essere più un indice di fallimento che altro.
Per riuscire a fare in modo che i vostri desideri si realizzino dovete, però, essere capaci di sceglierli. Non potete semplicemente dire “Io voglio” e attendere che diventi realtà. Fissare degli obiettivi è un processo che parte con l’attenta considerazione di ciò che volete ottenere e termina con molto lavoro difficile da compiere per ottenerlo. Nel mezzo ci sono alcuni passi ben definiti che prescindono dalla specificità di ogni obiettivo. Conoscere questi passaggi vi permetterà di formulare obiettivi che potrete conquistare.
Di seguito trovate cinque regole d’oro per fissare degli obiettivi:

Le Cinque Regole d’Oro

1. Fissate obiettivi che vi motivino

Quando fissate obiettivi per voi stessi è importante fare in modo che vi motivino: questo significa essere sicuri che siano importanti per voi e che valga la pena completarli. Se avete scarso interesse nei confronti del risultato o sono irrilevanti se visti “dall’alto”, allora le possibilità che vi mettiate dietro al lavoro per completarli sono molto scarse. La motivazione è la chiave per ottenere dei risultati.
Fissate obiettivi che siano correlati con le grandi priorità della vostra vita. Senza questo tipo di focus potete finire per avere fin troppe mete da raggiungere, cosa che vi lascerà troppo poco tempo da dedicare ad ognuno di essi. Ottenere i propri scopi richiede impegno, quindi, per massimizzare le speranze di successo avete bisogno di sentire un senso di urgenza e pensare continuamente “devo farlo”. Quando non avete questi due ingredienti, rischiate di perdere quello di cui avete bisogno per fare in modo che il vostro desiderio diventi realtà. Questo vi lascerà delusi e frustrati con voi stessi, quindi in preda a sentimenti demotivanti. E potreste cadere in un circolo vizioso in cui pensiate di essere incapaci a compiere ogni cosa.
Suggerimento:
Per essere sicuri che il vostro obiettivo sia motivante, scrivete perché è valido e importante per voi. Pensate a cosa direste ad altre persone per provare a convincerle a condividere la vostra meta in quanto interessante. Potete usare questo approccio motivazionale per aiutarvi nel caso in dobbiate dubitare di voi stessi o perdere confidenza delle vostre abilità per fare in modo che la meta diventi realtà.

2. Fissate obiettivi SMART

Avrete probabilmente sentito parlare degli obiettivi SMART. Ma applicate sempre questa regola? È molto semplice, in realtà: per fare in modo che uno scopo sia promettente, deve prima di tutto essere SMART. Ci sono molte variazioni di cosa significhi questo acronimo, ma l’essenza è la seguente:

  • Specific. (Specifico)
  • Measurable. (Misurabile)
  • Attainable. (Ottenibile)
  • Relevant. (Rilevante)
  • Time Bound (Limitati temporalmente)

Fissare obiettivi specifici
I vostri obiettivi devono essere chiari e ben definiti. Mete vaghe o generali sono poco utili perché non vi forniscono una direzione abbastanza chiara. Ricordate, avrete bisogno di obiettivi per avere chiara la strada da seguire. Fate in modo che sia il più facile possibile per definire precisamente dove volete andare.

Fissare obiettivi misurabili
Includete quantità precise, date e via dicendo all’interno dei vostri obiettivi, così che possiate misurare il vostro grado di successo. Se il vostro scopo è semplicemente definito come “ridurre le spese” come saprete quando avete avuto successo? Nel giro di un mese quando avete avuto una riduzione dell’1% o in due anni quando ne avete avuta una dieci volte più grande? Senza un metodo per misurare il vostro successo perderete il senso di vittoria che arriva una capito che avete veramente completato qualcosa.

Fissare obiettivi ottenibili
Siate sicuri che sia possibile raggiungere le mete che vi fissate. Se non avete nessuna speranza di raggiungerle, ne uscirete solamente demoralizzati ed eroderete la vostra confidenza.
Ma resistete all’impulso di fissare obiettivi troppo semplici. Realizzare uno scopo per cui non avete dovuto lavorare con impegno può essere, nella migliore delle ipotesi, “anticlimatico” e potrebbe far nascere in voi la fobia del futuro, quando avrete il rischio di non riuscire nei vostri compiti. Mettendo degli obiettivi realistici e stimolanti, avrete l’equilibrio di cui avete bisogno. Questo è il genere di mete per cui potete “alzare la posta in gioco” e che vi porteranno ad avere delle grandi soddisfazioni personali.

Fissare obiettivi rilevanti
Le vostre mete dovrebbero essere rilevanti per la direzione che volete che prendano la vostra vita e la vostra carriera. Facendo in modo che esse siano allineate con tutto ciò svilupperete il focus di cui avete bisogno per superarli e fare ciò che desiderate. Fissate obiettivi casuali e inconsistenti e perdere sia il vostro tempo che la vostra vita.

Fissate obiettivi limitati temporalmente
I vostri obiettivi dovrebbero avere delle scadenze. Ancora una volta, questo significa che conoscete quando celebrare il successo. Quando state lavorando con una scadenza davanti a voi, il vostro senso di urgenza aumenterà e i risultati arriveranno più velocemente.

3. Fissate obiettivi per iscritto

L’atto fisico di segnare un obiettivo lo rende reale e tangibile. Non avete scusi per dimenticarvene, Mentre scrivete usate la parola “farò” al posto di “vorrei fare” o “probabilmente”. Per esempio, “io ridurrò le mie spese operative del 10% per quest’anno” e non “Vorrei ridurre le mie spese operative del 10% per quest’anno”. Come vedete, la prima frase infonde un senso di potere e vi permette di immaginarvi mentre compiete l’operazione, la seconda è totalmente priva di passione e vi lascia una scusa nel caso in cui dobbiate perdere la strada.

Suggerimento 1:
Pensate i vostri obiettivi in maniera positiva. Se volete migliorare le vostre rate di mantenimento dite “Farò affidamento su tutti gli impiegati esistenti nel prossimo semestre” piuttosto che “Ridurrò le pause tra i turni degli impiegati”. La prima è motivante, la seconda ha ancora una volta una “clausola” che vi permetterebbe di giustificarvi anche se qualche impiegato dovesse abbandonarvi.

Suggerimento 2:
Se usate una “lista delle cose da fare” siate sicuri che il suo scheletro abbia gli obiettivi in cima ad ogni cosa. Se usate un progetto d’azione (ndt: Action Program?), allora le vostre mete dovrebbero essere in cima al Catalogo dei progetti.

4. Fate un piano d’azione

Questo passo viene spesso saltato durante questo processo. Siete così focalizzati sul risultato che vi dimenticate di pianificare ogni passaggio necessario sulla strada per raggiungerlo. Scrivendo le singole tappe e superando ognuna di esse mentre lo completate, realizzerete che state compiendo dei progressi verso il vostro obiettivo finale. Questo è molto importante se i vostri obiettivi sono grandi e impegnativi o a lungo termine.

5. Rispettatelo!

Ricordate, fissare degli obiettivi è una attività sempre in atto, non solo un metodo per raggiungere la fine. Create dei promemoria che vi tengano sulla strada e usate quotidianamente il vostro tempo libero per rinnovare i vostri obiettivi. La vostra destinazione finale potrebbe rimanere sempre simile sul lungo termine, ma il piano d’azione che stendete per voi stessi potrebbe cambiare significativamente. Siate sicuri della rilevanza, del valore e della necessità di rimanere in alto.

Tags: , ,

Barbara Badiali

“La cosa importante è di non smettere mai di interrogarsi. La curiosità esiste per ragioni proprie. Non si può fare a meno di provare riverenza quando si osservano i misteri dell'eternità, della vita, la meravigliosa struttura della realtà. Basta cercare ogni giorno di capire un po' il mistero. Non perdere mai una sacra curiosità.” (Albert Einstein)

Mission

Vogliamo aiutare le aziende ad ottenere risultati migliori di business, supportando la crescita personale e professionale di manager e collaboratori, sviluppando l’innovazione, e ottimizzando le attività di execution e di implementazione della strategia.

Seguici su

LinkedIn
YouTube

© VisionMind® s.r.l. 2017 . p.iva/c.f. 06975870962

Privacy e Cookie Policy